IL NOSTRO CLUB

ORGANIGRAMMA ar. 2018/2019

Presidente Stefania Delsanto
Il tema dell'anno rotariano 2018-2019 dettato dal nostro Presidente Internazionale Barry Rassin è “Siate di ispirazione”. Io stessa ho tratto ispirazione dalle sue parole nel comporre il mio primo discorso da Presidente.

Barry Rassin scrive: «Ho scelto questo tema perché, durante i miei anni trascorsi nel Rotary, ho visto che ciò che motiva davvero i Rotariani è la loro opera. I Rotariani che hanno il maggiore impatto attraverso i loro service non sono sempre le donne e gli uomini con le maggiori risorse, con più esperienza o reti sociali più estese ma coloro che sono ispirati.»
 
Barry Rassin chiede ai Presidenti di Club non solo di cercare quell'ispirazione dentro di noi, ma di essere di ispirazione per gli altri. Ci sprona in questo modo: «Guidate con passione, guidate con l'esempio e conducete il Rotary verso un futuro ancora più forte di quello di oggi».
 
Dal momento che le parole del nostro Presidente Internazionale assegnano a noi Presidenti di Club la responsabilità di suscitare interesse tra i Soci per rafforzare l’effettivo e rendere il Club un luogo attrattivo e di esempio virtuoso per il resto della comunità, mi sono chiesta: «Cosa posso fare e come posso essere di ispirazione per medici, notai, avvocati, amministratori delegati, ecc…?»
 

Una risposta me la sono data e spero possa essere di ispirazione per voi Soci e per i nostri futuri ospiti. Essa  trae suggerimento dal mio lavoro e dalla semplicità ed immediatezza comunicativa della musica. Quindi vi parlerò in modo spontaneo e con naturalezza di quello che il Rotary rappresenta per me.
 
Nel recente passato mi sono state poste queste due domande: perché ti piace il Rotary e perché sei rotariana.
 Per rispondere a queste domande desidero citare un proverbio cinese:

“l’apprendimento è un tesoro che seguirà il suo proprietario ovunque”.
 
Ebbene il Rotary mi attrae perché mi offre continue occasioni di crescita culturale e individuale. Perché mi dà la possibilità di confrontarmi e trarre insegnamento da svariate tipologie di professionisti. L’arricchimento di cui parlo è di due tipi: nozionistico e personale.
A livello nozionistico il Rotary offre la possibilità di ascoltare relatori eccellenti che trattano argomenti a volte appassionanti e interessanti ed altre volte ostici e complicati. Ma in tutti i casi, se si ha una mente aperta e curiosa, c’è sempre di che stupirsi e di che imparare.

L’altro livello di arricchimento è quello, per me più importante e si colloca a livello personale.

Mi piace frequentare i Club Rotary perché ho la possibilità di conoscere e diventare amica di donne e uomini dall’animo gentile e altruista che mettono a disposizione la loro professionalità e la loro esperienza personale per migliorare la vita altrui.
Sembra una frase fatta, ma è proprio così. Non solo mettono a disposizione la loro professionalità, ma ti donano il loro tempo in molti modi. Ti consigliano, ti ascoltano, ti correggono, ma riconoscono i tuoi meriti e ne sanno gioire con te.

Quindi una delle ragioni che più ispirano il mio operato e che spero ispirino i Soci è il concetto di AMICIZIA di cui è intessuto il mondo rotariano.

Vorrei riservare un ringraziamento particolare al mio prezioso Consiglio che è formato da splendide persone e che le cui qualità si possono riassumere in questi termini: mitezza, moderazione, bonarietà, umorismo, precisione, serietà,  compostezza.

Buon Anno Rotariano a tutti.

Stefania

PRESIDENTE
Stefania Delsanto

VICE PRESIDENTE
Giuseppe Cotto

SEGRETARIO
Nino Giugliano

TESORIERE
Lucia Ceriani

PREFETTO
Aldo Zaio

PASS PRESIDENT
Nino Giugliano

PRESIDENTE INCOMING
Federico Braggio

CONSIGLIERI
Giorgio Colletti

Federico Braggio

STORIA DEL CLUB

Il Rotary Club Canelli Nizza Monferrato fu fondato nel 1994 e ammesso al Rotary International il 24 Agosto 1994 come testimoniato dalla Carta Costitutiva (nella foto a lato) firmata dal Presidente del Rotary International Bill Huntlay e dal Governatore Filippo Giusto. La Carta Costitutiva venne consegnata nell'ottobre 1994 dal Past Governatore Enzo Rossi al presidente del nuovo Club, Guliano Noè.

 

SOCI FONDATORI

Alciati Walter, Barbero Franco, Beica Gian Franco, Bellè Maurizio, Biglia Carlo, Boffa Alfiero, Bosca Giovanni, Brema Ermanno,Brussino Giuseppe, Castelletta Luciano, Cavelli Giuseppe, Chiarlo Michele, Colletti Giorgio, Cotto Giuseppe,Gagliardi Fulvio, Giovannini Giacomo, Grasso Luciano,Lanzavecchia Dialmo, Mandelli Pietro, Montaldo Piero,Musso Fabrizio, Noè Giuliano, Origlia Stefano, Orione Emilio, Piotti Dario, Porta Angelo, Ricci Luigi, Risi Giuseppe, Roggero Fossati Alfredo, Spagarino Gianluca, Taddei Enrico, Ungetti Giorgio. 

 

CURIOSITA'

Il Club porta il nome delle due principali realtà della Valle Belbo che si sono unite per la promozione del loro territorio.

Il simbolo del Club sintetizza infatti i colori delle due città: il bianco e l'azzurro di Canelli e il giallo e il rosso di Nizza Monferrato si compenetrano e si fondono dando vita all'armonico paesaggio del Monferrato.

Canelli e Nizza Monferrato si uniscono in nome dell'amicizia e mosse dal comune impegno e dalla buona volontà agli altri trentasei comuni del Monferrato nell'interesse e per il bene della zona.

Hanno presieduto il Club:
1994-1995: Giuliano NOE'; 1995-1996: Michele CHIARLO; 1996-1997: Giuseppe CAVELLI; 1997-1998: Franco SARACCO; 1998-1999: Franco SARACCO; 1999-2000: Lorenzo PERO; 2000-2001: Pietro MONTALDO; 2001-2002: Gianfranco BEICA; 2002-2003: Giuseppe COTTO; 2003-2004: Enrico TADDEI; 2004-2005: Luigi RICCI; 2005-2006: Renato PETEAN; 2006-2007: Giorgio COLLETTI; 2007-2008: Emilio ORIONE; 2008-2009: Maurizio GRASSO; 2009-2010: Luisella MARTINO; 2010-2011: Paolo BONGIORNO; 2011-2012: Pietro MONTALDO; 2012-2013: Walter ALCIATI; 2013-2014: Giuseppe COTTO; 2014-2015: Vittorio MONTI; 2015-2016: Enzo GERBI; 2016-2017: Flavio Badellino; 2017-2018: Nino Giugliano

 


Serata di fondazione del Club con il primo presidente Giuliano Noè